News
stampa

Il Papa: morte e distruzione a Odessa, preghiamo per la pace

Appello di Francesco ai governi europei e africani, per il soccorso alle migliaia di migranti intrappolati e abbandonati da settimane

Parole chiave: angelus (30)
L'Angelus

Il campo nel quale crescono grano e zizzania, nella parabola di Gesù, è come il nostro mondo, il nostro cuore e il nostro vicino. So vincere la tentazione di creare un “mondo perfetto” e di fare piazza pulita degli altri con i miei giudizi? Nel mio cuore, sono onesto nel cercare le “piante cattive” con l’esame di coscienza? E infine con il vicino, so vedere ciò che è buono in lui, “senza scoraggiarmi per i limiti e le lentezze”? Sono le domande che Papa Francesco pone a se stesso e a tutti noi nella catechesi prima dell’Angelus di questa domenica, sedicesima del Tempo ordinario, commentando il brano del Vangelo di Matteo protagonista della liturgia. Accanto a lui, alla finestra del suo studio nel palazzo apostolico, un'anziana e in giovane, testimoni della Giornata Mondiale dei nonni e degli anziani che si celebra oggi e della Gmg di Lisbona che si apre tra poco più di una settimana.

continua https://www.avvenire.it/papa/pagine/angelus-del-13-luglio-2023

L'Angelus
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento