Diocesi
stampa

Gli uomini del "Si"

IV Domenica d'Avvento

Parole chiave: commento al vangelo (217)
Maria donna del “SI”

Mt 1,18-24

Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa «Dio con noi». Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

Maria, per avere il bambino Gesù, non poteva essere sola: non sarebbe sopravvissuta nella concretezza  del suo tempo! Giuseppe la tiene con sé e questo mi fa capire come quest'uomo  fosse pieno di Dio, e che cosa fai, dove vai, che cosa compi per il Regno è unicamente una piccola espressione di una realtà molto profonda, che è quella di essere pieni di Dio. In fondo l'incarnazione del Figlio di Dio, oggi avviene solo attraverso il nostro sì: diventando servi del Signore! Quando degli specialisti non hanno avuto paura di buttare via la carriera per mantenersi fedeli agli oppressi, a Cristo, il Verbo si è fatto carne. Quando ho visto persone giovane dando gli anni più belli della loro vita  a delle creature che desideravano  un poco di amore: il Verbo si è fatto carne. Quando dei babbi hanno perso il loro lavoro per causa della giustizia: il Verbo si è fatto carne e il mondo ha capito che Cristo è venuto per salvarci. È la fedeltà concreta a Cristo che ci fa compiere delle azioni più grandi,  è il sì che abbiamo detto al Signore che produce la sua incarnazione!

Maria donna del “SI”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento