News
stampa

Come raccontare la guerra ai bambini?

Risponde lo psicologo Ezio Aceti

Parole chiave: guerra (57), bambini (23)
Si può partire dalla parola guerra? E cosa fare se il piccolo manifesta ansia o tristezza dopo il racconto?

Ci sono domande che non conoscono risposte, ma anche interrogativi dinanzi ai quali non si può restare in silenzio. Il tentativo di comunicare è naturale e nobile, fa parte dell’essenza di ogni persona. Essere umano, dunque, vuol dire essere anche linguaggio, parole, dialogo. Significa non ignorare i dubbi, conoscere le cause, non dimenticare la storia. Quando però sono le creature più piccole a sentir parlare di una tragedia indicibile quale la guerra, saper intervenire puntualmente, raccontare nel modo giusto, diventa un fattore imprescindibile. Come spiegare, dunque, ai bambini cos’è la guerra? Come farlo con particolare riferimento al conflitto in corso in Ucraina? Lo spiega lo psicologo Ezio Aceti, fondatore dell'associazione Parvus, che si occupa di terapie infantili e supporto alla genitorialità:

ascolta l'intervista https://www.vaticannews.va/it/mondo/news/2022-03/come-raccontare-la-guerra-ai-bambini-genitori-ucraina-russia.html

Fonte: Radio Vaticana
Si può partire dalla parola guerra? E cosa fare se il piccolo manifesta ansia o tristezza dopo il racconto?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento