News
stampa

«Vogliono controllare il nostro corpo. La violenza? Colpa del maschio fragile»

La psicoterapeuta Parsi: «Ci sono tanti modi per uccidere le donne: c’è chi non dà coltellate, ma limita psicologicamente, umilia, schiaccia, stupra...

Parole chiave: violenza (8), donne (19), femminicidi (3)
A proposito di violenza sulle donne

L’11 novembre mattina in casa Turetta ci si è alzati come in un giorno normale. Filippo, il figlio studente che non dava pensieri, è uscito come sempre. È tornato due settimane dopo da assassino. Mentre i genitori del ragazzo, 22 anni, vanno a sbattere contro l’incomprensibile («Dev’essergli scoppiato qualcosa nel cervello»), la folla ne è sempre più convinta: non cercate altrove, «la colpa è del patriarcato». Da giorni è la parola più cliccata sul web, si cerca cosa sia, è usata e abusata. «Noi non siamo una famiglia patriarcale» ha detto sgomento Nicola Turetta ripensando alla vita così normale fino all’apocalisse dell’11 novembre, poi la domanda che ci faremmo tutti, se nostro figlio fosse quel grigio ragazzo un po’ fallito, capace di massacrare senza pietà: «Cosa abbiamo sbagliato?».

continua https://www.avvenire.it/attualita/pagine/vogliono-controllare-il-nostro-corpo-la-violenza

Fonte: Avvenire

Forse ti può interessare anche:

A proposito di violenza sulle donne
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento