JOTA JOTI: quando gli scout incontrano il mondo

Nel pomeriggio di sabato il Livorno 10°, con circa 120 persone tra Bambini, Ragazzi e Capi, ha partecipato all’evento Internazionale JOTA-JOTI, utilizzando venti postazioni internet messe a disposizione dalla associazione Gruppo utenti Linux Livornese. Il GULLI è un’associazione culturale senza fini di lucro che ha come scopo sociale la diffusione dell’Open Source ed in particolare il sistema operativo Linux. Nelle sue attività il GULLI è anche organizzatrice di eventi, corsi, seminari nel e per il quartiere Corea e zone limitrofe della zona Nord in cui si trova la sua sede.

Ma che cos’è lo JOTA-JOTI?
Un giorno Baden Powel scoprì che la sua idea, nata per i ragazzi britannici, veniva applicata anche fuori dalla sua nazione. In questo modo si iniziò a gettare le basi per una Fraternità mondiale. In questo modo, BP, non solo avrebbe aiutato a creare buoni Cittadini in tutto il mondo, ma avrebbe anche creato una coscienza Internazionale.

Così, nel 1920, nacque il Jamboree.
Una gigantesca “marmellata di ragazzi”, con ingredienti che arrivavano da tutto il mondo e si mescolavano tra di loro toccando con mano il concetto di Fraternità Internazionale. Ma non tutti gli scout del mondo potevano partecipare pertanto nel 1957 qualcuno si pose una domanda molto semplice “Perché dobbiamo andare tutti nello stesso posto per fare un Jamboree? Usiamo la radio!”.

Nacque il “Jamboree-On-The-Air” (JOTA).  Negli anni ’90, con la diffusione di Internet l’evento JOTA si è esteso e venne pensato così di svolgere anche lo JOTI. Nasce così il Jamboree-On-The-Internet (JOTI). Per alcuni bambini e ragazzi del Livorno 10° è stata un’attività nuova, unica e divertente, per altri, un’attività consolidata nel tempo, dando loro consapevolezza della dimensione Internazionale dello scoutismo e di quanto è facile trovare altri scout che vivono dall’altra parte del mondo.

Attraverso i canali chat messi a disposizione da scout link ed una postazione web cam attraverso JOTA.tv i nostri ragazzi, nelle postazioni pc, si sono collegati con Lupetti, Esploratori, Rover e Capi provenienti dall’Italia,Grecia, Indonesia, Norvegia, Turchia, Giappone, Malta, Gran Bretagna, Nigeria, Sud Africa, Svizzera, Porto Rico, Malesia, Austria, Scozia, Trinidad e Tobago, Danimarca, Stati Uniti, Portogallo, Spagna, Svezia, Namibia ed Australia.

Un’attività che quest’anno il Livorno 10° ha deciso di vivere di gruppo per sensibilizzare i suoi ragazzi sul tema dell’Internazionalità e della Fratellanza scout. Un’esperienza molto bella, da ripetere sicuramente anche negli anni futuri. Vi anticipiamo già che nello JOTA-JOTI 2019 ci allargheremo installando un ponte Radio con l’Associazione Radioamatori della nostra Città.

Buona Caccia e Buona Strada!

Pietro Zucca

22 ottobre 2018