News
stampa

In Nigeria

Una settimana fa padre Christopher Odia Ogedegbe era rimasto ucciso in un tentativo di rapimento. Il 25 giugno padre Vitus Borogo era stato ucciso nella sua fattoria a Kaduna

Parole chiave: martiri cristiani (15)
Rapiti altri due sacerdoti cattolici

Altri due sacerdoti sono stati rapiti in Nigeria. Si tratta di padre Peter Udo, della parrocchia di San Patrizio, Uromi, e di padre Philemon Oboh, del St. Joseph Retreat Center, Ugboha nell'area del governo locale di Esan, nello Stato di Edo, nel sud della Nigeria. Lo riferisce Fides .

Secondo la polizia dello Stato di Edo, il 2 luglio i due sacerdoti sono stati sequestrati e portati in un luogo sconosciuto da alcuni rapitori che hanno bloccato la loro automobile lungo l'autostrada Benin-Auchi, tra le comunità di Ehor e Iruekpen. I due sacerdoti stavano rientrando da Benin City. I banditi avrebbero sparato diversi colpi di pistola in aria per costringere l'auto a fermarsi.

La polizia afferma di aver inviato agenti nella zona "per condurre una caccia all'uomo aggressiva e ben coordinata" dei rapitori e per liberare i due sacerdoti.

Solo una settimana fa nello Stato di Edo un altro sacerdote, padre Christopher Odia Ogedegbe, era rimasto ucciso in un tentativo di rapimento, domenica 26 giugno mentre andava a celebrare Messa ad Auchi. Un altro sacerdote cattolico, padre Vitus Borogo, era stato ucciso il 25 giugno nella sua fattoria a Kaduna, nel nord-ovest della Nigeria. Al suo funerale 700 sacerdoti hanno protestato pacificamente chiedendo maggiore sicurezza per loro e per tutti i cittadini nigeriani.

Il rapimento a scopo di riscatto è uno dei crimini dominanti in varie città nigeriane: politici, imprenditori, religiosi e chiunque abbia disponibilità economica, compresi gli studenti, figli di famiglie relativamente agiate, sono facili bersagli dei banditi.

Fonte: Avvenire
Rapiti altri due sacerdoti cattolici
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento