News
stampa

Il parroco di Gaza: in Terra Santa è l'ora della Passione

Un segno profetico in una situazione drammatica

Parole chiave: pace (32), israele (14)
Padre Gabriele Romanelli parla della Giornata di preghiera e digiuno per la pace

Come se fosse un Venerdì Santo. Padre Gabriele Romanelli ha sotto gli occhi la tragica situazione di Gaza e non se la sente di dare una definizione diversa alla giornata di preghiera, digiuno e astinenza per la pace che si svolge oggi in tutto il mondo, in comunione con la Terra Santa. Il parroco dell’unica parrocchia latina della città più popolosa della Palestina, dove i cattolici sono poco più di un centinaio, racconta ai media vaticani che “l’orazione chiesta dal nostro vescovo, il cardinale Pierbattista Pizzaballa, Patriarca di Gerusalemme, rappresenta un segno profetico”. Il sacerdote, con voce emozionata, rivela che la sua gioia è immensa nel sapere che “numerose diocesi del pianeta si sono unite nel chiedere a Dio la cessazione di tutte le violenze e di tutte le guerre”.

ascolta l'intervista https://www.vaticannews.va/it/chiesa/news/2023-10/gaza-striscia-parroco-romanelli-chiesa-pace.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=NewsletterVN-IT

Fonte: Radio Vaticana
Padre Gabriele Romanelli parla della Giornata di preghiera e digiuno per la pace
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento