News
stampa

I dati diffusi

Ecco quanto versa la Città del Vaticano Stato sovrano a tutti gli effetti, di Imu per gli immobili a uso abitativo e commerciale che si trovano in territorio italiano

Parole chiave: tasse (1), chiesa (6)
La bufala della Chiesa che non paga le tasse

«Le tasse vanno pagate», ha detto domenica all’Angelus il Papa. E subito sui social è riesplosa la tiritera sul Vaticano che non lo farebbe. Si tratta, è bene ribadirlo, di una assoluta fake new, come Avvenire ha documento più volte dati alla mano. Ma come tutte le fake news anche questa è dura a morire e perciò non è inopportuno tornare a ripetere come in realtà stanno le cose. Innanzitutto bisogna ricordare che la Città del Vaticano è uno Stato sovrano a tutti gli effetti, con le sue leggi e civili e penali e le sue sostanze.

Possiede tra l’altro inoltre alcuni immobili (da non confondere con quelli che godono della extraterritorialità anche se si trovano in territorio italiano) adibiti a uso commerciale o abitativo privato, per i quali - come qualsiasi altro immobile in Italia (esclusa la prima casa e le altre eccezioni stabilite dalla legge) - si paga l’Imu o fino a qualche anno fa l’Ici. Cosa che si verifica regolarmente per tale categoria di beni nei confronti dei Comuni di Roma e di Castel Gandolfo (cioè gli enti locali sul cui territorio gli immobili in questione si trovano).

continua a leggere su https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/la-bufala-della-chiesa-che-non-versa-il-dovuto

La bufala della Chiesa che non paga le tasse
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento