News
stampa

KILIMO KWANZA : Prima l'agricoltura

Formazione agricola e meccanizzazione per 15 gruppi di giovani nel Distretto di Bahi, Tanzania

Parole chiave: centro mondialità (44)
Il progetto del Centro Mondialità

Coltiva il Natale è stata la campagna natalizia 2022. Grazie al sostegno di molti donatori il Centro Mondialità Sviluppo Reciproco ha raccolto 1672 euro per il progetto agricolo Kilimo Kwanza - prima l'agricoltura.

Il progetto, finanziato dall’ 8x1000 della Conferenza Episcopale Italiana, vuole migliorare le condizioni di vita della popolazione del Distretto di Bahi nella Regione di Dodoma in Tanzania contribuendo a diminuire la malnutrizione e l’insicurezza alimentare della popolazione in 15 villaggi, attraverso:
- la costituzione di 15 cooperative agricole di giovani, la loro formazione con la tecnica della Farmer Field School (formazione sul campo) operata da Agricultural Extention Workers del Distretto e dal personale dei partner locali,
- l'equipaggiamento basilare per la coltivazione, la fornitura di motocoltivatori,
- la realizzazione di una officina meccanica agricola che sarà gestita dall'ArciDiocesi di Dodoma,
- la riabilitazione di pozzi profondi con un nuovo sistema di pompaggio ad energia solare e senza sprechi di acqua grazie a cisterne e abbeveratoi per gli animali,
- la formazione e sensibilizzazione della popolazione in ambito nutrizionale e igienico-sanitario.

I beneficiati diretti del progetto sono:
- 15 tecnici del Distretto di Bahi, denominati Agricultural Extension Workers (AEWs), che saranno coinvolti in un refresher training per fungere a loro volta da formatori a livello locale;
- 300 abitanti (20 per ciascun villaggio coinvolto) tra donne e giovani selezionati dalle autorità di villaggio per far parte di gruppi di agricoltori su cui si focalizzeranno attività formative per il loro empowerment e capacity building ed essere avviati/supportati alla produzione agricola;
- 5 meccanici agricoli dell’Arcidiocesi di Dodoma.
- 30 (2 per villaggio) tecnici manutentori delle attrezzature agricole;
- 15 comitati idrici di villaggio;
- 30 (2 per villaggio) tecnici manutentori delle risorse idriche;
- gli abitanti dei 15 villaggi che saranno coinvolti dalle attività di sensibilizzazione e che potranno accedere ad un mercato locale di prodotti e sementi più ricco e meno caro.
I risultati attesi sono:
- aumentare la capacità di produzione agricola;
- incrementare le capacità di conservazione e di stoccaggio di semi e derrate prodotte;
- migliorare le attrezzature, la formazione e l’assistenza per la meccanizzazione della produzione agricola;
- migliorare l’accesso all’acqua pulita per gli abitanti;
- promuovere buone abitudini in ambito nutrizionale ed igienico-sanitario.

Il progetto del Centro Mondialità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento