News
stampa

Dialogo

Nel giorno dell’apertura della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, monsignor Marco Gnavi, responsabile dell’Ufficio ecumenismo e dialogo interreligioso della Diocesi di Roma, spiega che ogni credente è chiamato a raccolta nell’orazione

Parole chiave: ecumenismo (7)
Gnavi, ecumenismo: frutti reali anche se a volte invisibili

La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, che si apre oggi e si concluderà il prossimo 25 gennaio, ha per tema ‘ Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto ’. “La scelta – spiega monsignor Marco Gnavi, consultore del Pontifico consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani e responsabile dell’ufficio ecumenismo e dialogo interreligioso della Diocesi di Roma – è caduta sul Vangelo di Giovanni (Gv 15, 5-9) ed è stata fatta dal monastero di Grandchamp, in Svizzera: un’esperienza ecumenica femminile che raggruppa cinquanta donne di diverse confessioni e continenti”. Un’ espressione concreta e visibile della comunione, alimentata dalla preghiera e dal silenzio, condivisa anche con i molti avventori che si recano a Grandchamp alla ricerca della propria guarigione spirituale:

https://media.vaticannews.va/media/audio/s1/2021/01/17/18/135859383_F135859383.mp3

continua su https://www.vaticannews.va/it/chiesa/news/2021-01/settimana-unita-cristiani-gnavi-ecumenismo.html

Fonte: Radio Vaticana
Gnavi, ecumenismo: frutti reali anche se a volte invisibili
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento