News
stampa

La lettera di Papa Francesco ai Giovani in vista della GMG

Il 20 novembre in tutte le diocesi la XXXVII Giornata mondiale della Gioventù

Parole chiave: lisbona (2), gmg (6), papa francesco (100), giovani (61)
"Come Maria, abbiate fretta di andare verso l'altro"

«Il temo di alzarci è adesso! Alziamoci in fretta!». È un appello ai giovani perché si alzino e si mettano subito all’opera per essere protagonisti di «un nuovo inizio» per «l’umanità intera» il Messaggio per la XXXVII Giornata mondiale della Gioventù in programma nelle diocesi il 20 novembre (per la prima volta non più nella Domenica delle Palme ma nella festa di Cristo Re), sullo sfondo della Gmg di Lisbona, dal 1° al 6 agosto 2023. Il tema scelto dal Papa – l’episodio evangelico della Visitazione – fornisce lo spunto per riflettere su due azioni («svegliare» e «alzarsi») e sull’immagine dei «giovani in movimento, non immobili davanti allo specchio a contemplare la propria immagine o "intrappolati" nelle reti» evocata dall’icona di Maria che «si è lasciata interpellare dal bisogno della sua anziana cugina» e «non perde tempo a cercare l’attenzione o il consenso degli altri – come accade quando dipendiamo dai "mi piace" sui social media –, ma si muove per cercare la connessione più genuina, quella che viene dall’incontro, dalla condivisione, dall’amore e dal servizio».
Al centro del messaggio del Papa la distinzione tra «fretta buona» e cattiva: la prima «ci spinge sempre verso l’alto e verso l’altro», aprendoci a «incontri concreti», a «una reale accoglienza di chi è diverso da noi» e superando «le distanze tra generazioni, classi sociali, etnìe, gruppi e categorie di ogni genere»; la «fretta non buona» invece porta «a vivere superficialmente, a prendere tutto alla leggera, senza impegno né attenzione, senza partecipare veramente alle cose che facciamo; la fretta di quando viviamo, studiamo, lavoriamo, frequentiamo gli altri senza metterci la testa e tanto meno il cuore». Di qui due domande per un esame di coscienza: «Come reagisco di fronte alle necessità che vedo intorno a me? Penso subito a una giustificazione per disimpegnarmi, oppure mi interesso e mi rendo disponibile?».
Insieme al suo «caloroso invito» al «grande pellegrinaggio intercontinentale di giovani che culminerà nella Gmg di Lisbona», il Papa condivide con i giovani il «sogno» che «possiate sperimentare nuovamente la gioia dell’incontro con Dio e con i fratelli e le sorelle», per «sperimentare la presenza di Cristo risorto nella propria vita, incontrarlo "vivo"»: che è poi «la gioia spirituale più grande, un’esplosione di luce che non può lasciare "fermo" nessuno».

Ecco il testo del Messaggio di papa Francesco per la XXXVII Giornata Mondiale della Gioventù che sarà celebrata nelle Chiese particolari il prossimo 20 novembre 2022 e a livello internazionale a Lisbona dal 1° al 6 di agosto 2023, sul tema “Maria si alzò e andò in fretta” (Lc 1,39).

«Maria si alzò e andò in fretta» (Lc 1,39)

Carissimi giovani!
– lasciando echeggiare nei nostri cuori l’invito pressante di Dio ad alzarci. Nel 2020 abbiamo meditato sulla parola di Gesù: «Giovane, dico a te, alzati!» (Lc 7,14). L’anno scorso ci ha ispirato la figura di San Paolo apostolo, a cui il Signore Risorto disse: «Alzati! Ti costituisco testimone di quel che hai visto» (cfr At 26,16). Nel tratto che ancora ci manca per giungere a Lisbona cammineremo insieme alla Vergine di Nazaret che, subito dopo l’annunciazione, «si alzò e andò in fretta» (Lc 1,39) per andare ad aiutare la cugina Elisabetta. Il verbo comune ai tre temi è alzarsi, espressione che – è bene ricordare – assume anche il significato di “risorgere”, “risvegliarsi alla vita”.

In questi ultimi tempi così difficili, in cui l’umanità, già provata dal trauma della pandemia, è straziata dal dramma della guerra, Maria riapre per tutti e in particolare per voi, giovani come lei, la via della prossimità e dell’incontro. Spero, e credo fortemente, che l’esperienza che molti di voi vivranno a Lisbona nell’agosto dell’anno prossimo rappresenterà un nuovo inizio per voi giovani e – con voi – per l’umanità intera. (continua a leggere https://www.avvenire.it/papa/pagine/messaggio-papa-francesco-gmg-lisbona-giovani)

Fonte: Avvenire
"Come Maria, abbiate fretta di andare verso l'altro"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento