Diocesi
stampa

Una testimonianza forte di chi vive in Israele

Il racconto di un incontro a Betlemme

Parole chiave: terra santa (9)
La Terra Santa: solo pietre o una Chiesa viva?

Ormai quasi al termine del viaggio, i pellegrini che hanno seguito il vescovo Simone in Terra Santa hanno fatto un incontro significativo: ce lo hanno raccontato così

E’ notte, Piazza di Betlemme, appena finito di recitare il rosario, domani torniamo in Italia, il responsabile della Pastorale Giovanile, Rony Tabasch, che ha cantato per Papa Francesco, ci riconosce e viene festoso verso di noi. Con diversi pellegrini ha una amicizia di antica data. Dopo i saluti gli chiediamo come sono andati i due anni di COVID ed egli perentorio ci mostra suo figlio di 10 anni e ci dice: avendo negozio chiuso, ho lottato perché mio figlio esistesse. In che senso? Gli chiediamo. Mio figlio ha madre cittadina israeliana e padre palestinese per cui lui per Israele non esiste e non vogliono dargli la carta di identità e tanto meno il passaporto. Recluso a Betlemme, non può uscire dal territorio palestinese.
Una famiglia di loro amici non ha retto più ed è emigrata negli Stati Uniti; se vuoi emigrare ti fanno partire subito. È un torrente in piena. Ci dice: voi venite a vedere una Basilica, ma la vera Chiesa di Betlemme siamo noi! Se i cristiani andassero via cosa verreste a vedere? Pietre! La Terra Santa: un museo del passato. Ma non deve essere così, io lotto e lotterò per rimanere qui da cristiano, ma è veramente dura.
La Chiesa fa tantissimo per noi ma noi non vogliamo vivere di aiuti a casa nostra, vogliamo guadagnarci il pane lavorando, per cui il vero sostegno siete voi pellegrini che ci date da lavorare.

Rony ha messo a fuoco la questione cruciale: la Terra Santa è una Chiesa viva che custodisce la memoria di Cristo Gesù o solo un museo cristiano?

La Terra Santa: solo pietre o una Chiesa viva?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento