Spazi sani per giovani sani: a Santa Lucia firmato il programma educativo

firmaÈ stata una firma ufficiale quella di domenica scorsa alla parrocchia Santa Lucia: è stato infatti firmato il programma educativo dell’oratorio. Un progetto che nasce dall’impegno di tanti ed è condiviso come un desiderio comune del rinnovamento parrocchiale.
E’ stato applaudito dai genitori e dagli educatori, ma prima di tutto dai giovani e dai giovanissimi. La chiesa piena, che con entusiasmo ha accolto quel documento parrocchiale conforme alle linee guida della diocesi ” GENERARE GIOVANI CRISTIANI: TRA MEMORIA E PROFEZIA”.
Con alcuni catecragazzi oratorio 2histi, animatori e rappresentanti di alcune famiglie, con grande entusiasmo don Piotr Kownacki e don Federico Mancusi hanno accolto questa dichiarazione comunitaria della necessità di “spazi sani” per i nostri giovani.
Come ha detto don Piotr durante l’omelia, queste carte devono diventare vive grazie al coinvolgimento di tutti noi.
“Ci sta al cuore ed è il sogno di ogni sacerdote, ma anche di ogni fedele, avere la chiesa piena dei giovani, anzi, tutti gli spazi parrocchiali sono vostri e noi siamo a vostra disposizione” ha ribadito don Piotr più volte all’inizio dell’omelia.
“Sfruttate ” questa occasione che il Signore vi offre, perchè il vostro cuore possa riempirsi di Dio e di felicità dall’ incontro con altre persone, perchè ognuno di voi possa essere felice. Perchè ognuno di voi in questo luogo più bello del quartiere possa passare i momenti migliori della vostra vita per poi condividere quel dono con altri. Come vedi nella fede, questo che ricevo non è mio , ma è tuo … lì c’è gioia; nel dare quello che ho ricevuto da Cristo.
Queste sono state le parole significative e di invito di don Piotr alla conclusione della Messa, esprimendo poi un grande ringraziamento anche a don Federico ed agli animatori che hanno portato a compimento questa opera. Anche don Federico ha ringraziato tutti, in particolar modo, don Piotr, per la grande fiducia che ha da sempre nei giovani.
Questa testimonianza della comunione e di quanto si possa stare bene nella comunità parrocchiale sia la nostra forza nell ‘offrire “il dono ricevuto” e saper generare giovani cristiani entusiasti di Cristo.
I genitori dei ragazzi

Livorno, 31 gennaio 2017