Linea… di pensiero. Impariamo a gettare le reti

di Luca Lischi
Quanto faticare, e spesso vedere vanificati i propri sforzi, senza ottenere nulla. Oppure ottenere cose, anche tante cose, ma non essere soddisfatti. La nostra vita senza fondamenta valoriali resta fragile come una casa costruita sulla sabbia. Il nostro “correre” quotidiano rischia di affaticare la nostra anima, rendendola fragile e sterile. Impariamo a “gettare reti”, a costruire alleanze, ad essere instancabili seminatori di bene, capaci di “aprire le porte del cuore” con generosità. La fatica, anche di una notte insonne, sarà ricompensata da un raccolto abbondante e fecondo. Allora anche  le reti non saranno più vuote ma si riempiranno fino a traboccare e saranno dono per tutti. Nessuno escluso!
13 Febbraio 2019