Linea… di pensiero: beati gli operatori di giustizia

naturadi Luca Lischi
“Beati colori che hanno fame e sete di giustizia”. La fame e la sete, bisogni fondamentali per la vita, associati alla giustizia. Come per sottolineare che la giustizia sarà sempre un bisogno primario da soddisfare. L’uomo ha necessità del pane ma “non vive di solo pane”! Nella complessità del vivere quotidiano non solo la difficoltà a procurarsi il pane ma la grande fatica di essere operatori di giustizia: di equità e di carità. Senza giustizia la vita non è vita. Anche il miglior pane in un mondo incerto e privo di solidità non sazia! Preghiamo incessantemente per poter contare, senza limiti, su donne e uomini assetati e affamati di giustizia. Le nostre società solo riempite di questi “beati ricchi di giustizia” sapranno ritrovare stabilità, vigore, operosità. É la giustizia il bene che conta e di cui abbiamo vero bisogno!

Livorno, 1 febbraio 2017