Estate ragazzi 2018: un’edizione da BNews

Sta volgendo al termine l’esperienza dell’Estate Ragazzi 2018 dell’Istituto Santo Spirito; iniziata il 18 giugno, si concluderà venerdì 20 luglio con una bella festa, che vedrà i circa 100 bambini (dai 6 ai 12 anni) insieme ai loro animatori (circa 20) ri-dire attraverso il teatro, il canto e la danza l’esperienza fatta all’interno di un reality durato ben cinque settimane. Quest’anno infatti i bambini sono stati catapultati del mondo dei Social Network con uno scopo: reperire B-News, buone notizie da raccontare al mondo. Grazie al sussidio “Che bella notizia – se la vivi si vede!” (www.prontoanimatore.it), abbiamo parlato di Comunicare e Comunione attraverso i Mondi della Comunicazione, ripercorrendo lo Stile di Gesù per riscoprire il Senso di Evangelizzare! C’è infatti un filo rosso che unisce quotidianità, comunicazione, comunione con la Bella Notizia! Abbiamo cercato di far vivere tutto questo ai ragazzi attraverso una storia originale ambientata in un reality molto particolare. I protagonisti sono 4 ragazzi chiamati all’azione, mentre il Network che lo gestisce corre il rischio di crollare per colpa di un ammanco. Chi è il colpevole? Un commissario segue indagini scrupolose. Al termine dell’esperienza scopriremo che tutti abbiamo qualche colpa, ma tutti possiamo dare un contributo, in comunione, per risolvere fatiche e problemi con un atteggiamento di fondo: cercare il bene, sottolineare il positive, cogliere i germi di bontà che nel quotidiano spesso sono celati e comunicarli al mondo, per dare speranza. Per cinque settimane i bambini hanno vissuto ogni giorno l’esperienza del mare grazie all’accoglienza dei Vigili del Fuoco, che hanno reso disponibile allo scopo la loro spiaggia del Calambrone; hanno potuto poi cimentarsi in molteplici attività creative, sportive, formative; hanno vissuto 3 gite cariche di divertimento ed hanno tessuto relazioni all’insegna dell’autenticità. Ogni settimana è stato realizzato un B-News TG, fatto dai bambini stessi, per comunicare ai genitori, fatti, situazioni, volti, avvenimenti che meritano il titolo di Belle Notizie. Un grazie a quanti hanno reso possibile l’iniziativa che va ora verso lo sprint finale ed in particolare alla Comunità delle Figlie di Maria Ausiliatrice ed agli Animatori dell’Istituto che, attraverso la loro passione educativa, rinnovano nell’oggi il sogno di Don Bosco e Madre Mazzarello, rendendo sempre attuale lo stile educativo del Sistema Preventivo.

Matteo Pantani

17 Luglio 2018