Desideriamo oltre….Linea di Pensiero

di Luca Lischi
La tentazione più insidiosa è quella di vivere solamente di cose e fare delle cose il nostro idolo. Le cose sono importanti e necessarie ma mai farle divenire priorità assoluta. Gli oggetti hanno bisogno di essere affiancati ad “altro”. Vivere di cose ma essere liberi dalle cose! “Non di solo pane vive l’uomo!” Il pane è necessario e fondamentale per vivere, costituisce un bisogno primario e indispensabile. Ma il pane da solo non basta, alimenta e sfama ma non offre  pieno ristoro e sollievo. Il sapore pieno è arricchito non dalle cose ma da chi offre le cose, da chi le condivide, da chi le dona, da chi accoglie. Il rischio è di trasformare tutto in “pane” per essere consumato e “mangiato”. Non basta avere anche “tanto pane” (casa, lavoro, cose) se poi mancano gli affetti, le relazioni, i legami, le amicizie, gli amori.

Anche le persone possono divenire oggetti, cose da afferrare, da usare e da gettare senza la presenza di ancoraggi spirituali, senza riferimenti a “Parole di vita eterna”. E allora alimentiamoci di fondamenti spirituali, sappiamo gustare e ringraziare per il pane ma aspiriamo sempre a desiderare oltre il pane!