A San Luca si riparte… sulla via della bellezza

A san Luca si riparte… oppure non ci siamo mai fermati? Già da qualche anno le attività parrocchiali di san Luca non si fermano mai e “quando pensi che sia tutto finito…siamo ancora a metà”. Il progetto catechistico – oratoriale di san Luca “La via della bellezza” si arricchisce via via di nuovi itinerari che spaziano dall’oratorio estivo “Guastagno”, ai campeggi, agli incontri di formazione, alla catechesi, allo sport. Ecco che finiti i campeggi e l’arrivo definitivo del nuovo parroco don Gregorio Baryn, sono partite varie programmazioni che non riguardano solo la catechesi, ma soprattutto il servizio, dando uno sguardo al territorio e alle altre realtà presenti, con grandi ambizioni per creare nuovi spazi di accoglienza per le famiglie nel parco parrocchiale. La frase d’ordine sarà “amatevi come Io ho amato voi”, quindi accoglienza da 0 a 100 anni, amore e ascolto, nel nome di Cristo. Un’accordatura di cuore per molti, dopo un periodo faticoso ma sempre ricco di speranza e vitalità: nessuno si è mai fermato!

Una particolare attenzione finalmente viene data ai “ragazzi del muretto” che praticano l’oratorio ma sono usciti dalla chiesa. Don Gregorio è pronto ad una nuova missione con loro che hanno già formato una squadra di calcetto per giocare con le squadre del territorio. Altre novità? La più bella, quella che indica la vera via della bellezza: una particolare attenzione alla preghiera e l’adorazione Eucaristica curata dai giovani di san Luca, ogni 1’ venerdì del mese, continuando la tradizione dei campeggi, con gesti, simboli, arpeggi e silenzi di meditazione, questo momento è aperto a tutti. La parrocchia per i gruppi di mistagogia sta seguendo l’itinerario #vienievedi adattandolo alla realtà, con delle variazioni sulle tematiche e con due tappe importanti da compiere, compresa la Professione di fede per almeno tre animatori nel 2019.

Un’altra novità sarà la nascita di un gruppo famiglia che è importante affinché i genitori non restino ai margini e perché spesso i ragazzi che hanno fatto la cresima, pur avendo avuto percorsi che li hanno resi protagonisti, oppure animatori come testimoni, lasciano il gruppo perché la famiglia chiede solo il sacramento e non li stimola a continuare verso la professione di fede. È stato preparato uno spazio a fianco dell’altare per le coppie con i figli di età 0-6 e per i bambini che frequentano la scuola dell’Infanzia san Luca, per accogliere con amore vicino proprio a Gesù. E ancora? L’affiliazione della parrocchia al CSI per curare meglio il settore sportivo. Intanto domenica è iniziato il percorso educativo “Come anche tu? Credevo di essere l’unico!”, un itinerario ricco di sorprese, con il ritiro per Natale, momento in cui ci sarà una bellissima iniziativa con gli amici della casa famiglia! Una programmazione veramente varia e colorata… Non dimentichiamoci la settimana di san Luca domenica 21 ottobre con l’immissione a parroco di don Gregorio e festa in comunità.  Eccoci di nuovo e piano piano staremo qui ad aspettare chiunque voglia stare con noi, con gioia e stupore, ed essere tutti quanti “servi per amore di Cristo, ma non solo…anche amici come lui ci ha chiamato!”.

(su FB le pagine: Quellideicampeggidisanlucastagno. Quel del guastagno san Luca – Parrocchia san Luca ev- oratorio san Luca – Su Instagram: Guastagno san Luca – Gruppipgsanlucastagno)

Monica Calvaruso

9 ottobre 2018