Montenero: un caso serio che non riguarda solo la Chiesa. Fenomeni da studiare

di Nicola Sangiacomo

I miracoli rappresentano un elemento fondamentale della fede e della vita delle persone. Lo dimostra l’attenzione che la gente dimostra per questo argomento.
Livorno è un luogo singolare da questo punto di vista, lo testimonia convinto il vescovo della città Simone Giusti quando racconta i molteplici episodi straordinari che arrivano alla sua conoscenza legati all’intercessione della Madonna di Montenero.
Non possono ancora essere definiti miracoli (la Chiesa ha un processo di accertamento del miracolo molto severo e rigoroso) ma sono certamente qualcosa di più di felici coincidenze.
Monsignor Giusti da anni chiede pubblicamente che venga studiato e approfondito quello che accade a Montenero dove, da secoli, avvengono molteplici fenomeni prodigiosi che, solo in minima parte, vengono descritti nei tantissimi ex voto conservati nei locali del Santuario.
Questo appello è risuonato pubblicamente nel corso di un Convegno sul tema promosso dalla Chiesa livornese; erano presenti tanti primari e medici dell’Ospedale che, da anni, si riuniscono nel Tavolo dell’oggettività: questo appello era rivolto soprattutto a loro che, partendo dalla scienza di cui sono esperti, possono approfondire il caso serio, come lo ha definito monsignor Giusti.
Questi fenomeni non possono lasciare indifferenti, non si può far finta che niente sia accaduto quando si realizzano guarigioni inspiegabili dopo aver invocato la protezione della Madonna di Montenero. Su questo punto insiste da anni monsignor Giusti, forte della devozione popolare che da secoli circonda la Madonna venerata sul colle. Una devozione che è stata ben testimoniata anche da don Luca Giustarini, custode del Santuario, che ha raccontato fenomeni lontani nel tempo ma anche molto recenti come due accaduti negli ultimi mesi.
Qui non si tratta solo di una questione che riguarda la Chiesa e le sue regole canoniche per accertare un miracolo, ma di un fenomeno più ampio che attiene alla vita di tutti e che merita di essere approfondito scientificamente.
Se avere fede fa bene alla salute, come è stato dimostrato da autorevoli ricerche scientifiche, questi fenomeni come si spiegano? Se non si conduce una seria e approfondita ricerca scientifica si corre il rischio di realizzare una vera e propria censura su Dio. E’ quanto ha ipotizzato il vescovo Giusti nelle conclusioni del Convegno lanciando la proposta di un’alleanza tra religione e scienza per collaborare per il bene comune.
Montenero e i fenomeni inspiegabili legati alla devozione alla Madonna possono aprire quindi un orizzonte oggi poco esplorato dove fede e scienza collaborano insieme per il bene di tutti.
Se non un miracolo, quasi …

Livorno 22 ottobre 2017